Il drappo

il Palio 2022 è opera di Tahar Ben Jelloun.

Il drappo del 2022,

oggetto della contesa di quest’edizione

del Palio di Feltre.

Tahar Ben Jelloun è nato a Fès (Marocco) nel 1944, vive tra Parigi, Tangeri e Marrakech. Poeta, romanziere e giornalista, ha dal 2010 affiancato alla scrittura la pittura come mezzo espressivo. Con il Premio Goncourt assegnatogli per La Nuit sacrée nel 1987, è divenuto lo scrittore straniero francofono più conosciuto in Francia. Tra i suoi numerosi libri, recentemente pubblicati presso la Nave di Teseo (Casa Editrice che ha contribuito a fondare), Creatura di sabbia (1987), Notte fatale (1988), L’estrema solitudine (1999), L’Islam spiegato ai nostri figli (2001), Il razzismo spiegato a mia figlia (1998), Il matrimonio di piacere (2016) e tanti altri successi, che gli sono valsi anche il Premio Letterario Internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il Premio Trieste Poesia e il Global Tolerance Award, conferito dal segretario delle Nazioni Unite. Più volte nella lista ristretta dei candidati al Premio Nobel per la Letteratura, Tahar Ben Jelloun è l’autore francese più tradotto al mondo, oltre che editorialista per diverse prestigiose testate europee, tra cui Le Monde e La Stampa.

Pittore della gioia e della luce, espressi tramite un uso ricercato del colore puro, Tahar Ben Jelloun è recentemente reduce da due personali presso La Galerie Trigano e L’Istituto del Mondo Arabo di Parigi, ma ha esposto anche all’interno del prestigioso festival La Milanesiana, oltre che a Roma (2013), ancora Parigi (2017-2018-2019), a Dubai (2018), Casablanca (2022) e realizzato opere permanenti presso l’ex carcere di Lipari e le vetrate della chiesa di Thourei. L’Artista ha di recente pubblicato presso l’Éditions de L’Iconoclaste il libro La Couleur des mots, in cui rievoca le fonti di ispirazione delle sue opere grafiche e pittoriche.

Tahar Ben Jelloun è l’artista del drappo del Palio di Feltre 2022.