I Quartieri si sfidano in una gara di tecnica e forza bruta.

 

Prima gara della giornata conclusiva del Palio di Feltre, che si svolge presso l’arena di Pra’ del Moro, il tiro alla fune contrappone a due a due la massima forza muscolare che i Quartieri possono mettere in campo per prevalere sugli avversari.

Ogni Quartiere concorrerà con una squadra composta da cinque atleti, il peso complessivo della squadra non dovrà superare 450 Kg.

Per la gara si userà una corda la cui circonferenza deve misurare più di 10 cm e non deve superare i 12,5 cm. La corda non deve presentare né nodi né altri appigli per le mani. La corda sarà segnata con un segno colorato al centro ed altri due segni di colore diverso distanti 4 metri dal centro della corda.

Il campo di gara avrà segnato sul terreno una linea verticale che indica il punto dove deve essere posizionato il centro della corda all’inizio del tiro.
Vincerà la squadra che riuscirà a trascinare l’altra squadra oltre il segno dei 4 metri regolamentari.

Ogni incontro sarà ripetuto, con il cambio del campo, con intervallo di tempo di 3 minuti dopo aver finito la prima serie in modo da completare una manche di andata e una di ritorno.

L’incontro si vince al meglio delle tre tirate.

Il partner della gara: Assicuratrice Val Piave

 

Il trofeo della Gara del Tiro alla Fune del Palio 2019 è presentato da Assicuratrice Valpiave.

Nel 1961 un gruppo di imprenditori bellunesi decide di consorziarsi per assicurare i mezzi degli autotrasportatori e delle imprese edili. A Belluno e in tutta la Provincia è l’epoca della costruzione dei grandi bacini idroelettrici e delle grandi opere pubbliche e l’autotrasporto è un attività in piena espansione. Nasce, su questi presupposti, la Società Mutua “Assicurazioni Val Piave”.

La Compagnia cresce rapidamente grazie al potenziamento della rete di vendita ed all’inserimento nella struttura commerciale di nuovi agenti e collaboratori. Contestualmente,  il catalogo d’offerta si arricchisce, la qualità dei servizi migliora, si affinano i servizi di assistenza e di consulenza tecnica, cresce il bacino d’utenza ed il territorio presidiato.

Con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la propria efficienza organizzativa, nel 1998 la Mutua viene convertita in Società per Azioni, aprendo l’ingresso a nuovi soci e capitali.

Assicuratrice Val Piave S.p.A. entra così, a pieno titolo, a far parte del Gruppo ITAS Assicurazioni.

Si sviluppano, quindi, nuove ed importanti sinergie ed opportunità di sviluppo che permetteranno da lì in poi di sfruttare appieno le conoscenze ed il  know-how della Capogruppo ITAS, la Mutua Assicuratrice più antica d’Italia.

L’appartenenza al Gruppo ITAS e l’accresciuta offerta assicurativa, previdenziale e finanziaria, incentivano Assicuratrice Val Piave S.p.A. a sviluppare nell’area del Nord-Est il proprio business,  stringendo, al contempo, nuove ed importanti alleanze commerciali con partner bancari locali ed importanti associazioni di categoria.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul Palio di Feltre?

Iscriviti alla nostra newsletter